fbpx
Versatilis
Via Arturo Calza, 8
00157 Roma (RM)
Email: info@versatilis.it
Telefono: +39 348 5837171
 

Una casa domotica è maggiormente protetta?

Versatilis > News  > Una casa domotica è maggiormente protetta?

Una casa domotica è maggiormente protetta?

Per rispondere a questa domanda innanzitutto vediamo qual’è l’origine del nome domotica, neologismo utilizzato dall’inizio del 1990.

Ci sono due interpretazioni, entrambi plausibili.

1) La prima trae origine dall’unione delle parole domus (“casa” in latino) e ticos (suffisso greco che è traducibile con il termine “adatto a”, “utile a”, “specializzato in”).

2) La seconda si ritiene derivata dall’unione di “domus” e di “informatica”, con una maggiore accezione sulla componente di automazione dei processi tecnologici presenti in casa. Ed infatti un sinonimo di domotica, spesso usato in alternativa, è il termine “Building Automation”.

Qualunque sia l’origine, il termine è entrato nell’uso comune ed indica una scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie adatte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti abitati o vissuti dall’uomo.

La domotica richiede l’ausilio di diverse competenze e professionalità, tra le quali ingegneria edile, architettura e design, ingegneria energetica e gestionale, elettrotecnica ed elettronica, telecomunicazioni, informatica ed automazione.

Una casa domotica è senz’altro maggiormente protetta in quanto non si limita ad avere un sistema di allarme convenzionale, ma è dotata di sistemi ed impianti tecnologici fra loro integrati che concorrono a rendere la “domus” più protetta e davvero a prova di intrusione.

Per verificare il livello di protezione della tua “domus” prova la Versatilis Risk Analysis a questo link Risk Calculator.